Poggio La Noce - Produttore selezionato da Winey. Direttamente a casa tua tre bottiglie prodotte da vignaioli autentici.
Noi e i nostri partner utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza e per scopi di misurazione e analisi. Utilizzando il nostro sito Web e proseguendo la navigazione di questa pagina accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Cookie Policy. OK
×
Poggio La Noce

Dalla Microsoft di Seattle alle campagne di Fiesole. Lei si chiama Claire Beliard, francese di Parigi, lui è Enzo Schiano, napoletano. Dopo vent'anni trascorsi a lavorare per il colosso informatico, fanno la loro scelta: vivere per vivere. Sono arrivati a Fiesole nel 2000 richiamati dal fascino di questa terra e subito hanno piantato un ettaro e mezzo di vigneto, in gran parte Sangiovese. La loro meravigliosa proprietà si estende su 16 ettari alle porte di Firenze. Oggi tre ettari e mezzo sono piantati a vigneto, nella zona dove il suolo sassoso e l'esposizione permettono la migliore maturazione delle uve. Altri tre ettari sono piantati ad oliveto. Il resto è bosco.

Claire ed Enzo hanno fin dall'inizio scelto di non utilizzare alcun prodotto chimico nella propria azienda e dal 2006 Poggio La Noce ha ricevuto la certificazione biologica che riguarda tutta la produzione aziendale, dalla vigna all'oliveto. Con la loro prima vendemmia nel 2004 firmano Gigiò, Sangiovese con una piccola parte di Colorino. Poi arriva il momento di Gigetto, Sangiovese e Canaiolo; Gigino invece è una magistrale interpretazione di Sangiovese in purezza. I nomi in etichetta sono vezzeggiativi del nome Luigi, in omaggio a un vecchio compagno di scuola di Enzo, mentre le etichette un po' naif sono opera dell'artista napoletano Nicola Masuottolo

Perché è in Winey? remove
Brio, contaminazione, compostezza, rigore estetico e voglia, tanta voglia di scrivere il loro piccolo pezzo di storia senza rimpianti. In mezzo alla natura. Enzo e Claire hanno coronato il loro sogno, o forse stanno ancora sognando. E con i loro vini speriamo facciano sognare anche voi!
La cantina add
Anno di fondazione
2000
Patron
Enzo Schiano e Claire Beliard
Conduzione enologica
Valentino Ciarla
Ettari vitati
4
Bottiglie prodotte
20000
Indirizzo
Via Ontignano, 64, 50014 Fiesole FI
Email
enzoschiano@poggiolanoce.com
Telefono
3335477666
I vini selezionati
Gigetto 2018
Rosso di Toscana IGT
Gigetto nasce come fratello minore di Gigiò, il vino "primogenito" prodotto da Enzo e Claire nel 2004. In questo caso siamo di fronte a un caso di eterna giovinezza. Gigetto vuole essere così, un vino immediato, reattivo e socievole. Agile come un ragazzino, ma elegante come un principino. Le uve Sangiovese sono accompagnate in piccola parte dal Canaiolo, un vitigno antico tipico dell'Italia centrale che sta diventando sempre più attuale. In etichetta un simpatico passerotto stilizzato, opera dell'artista napoletano Nicola Masuottolo.
Annata
2018
Bottiglie prodotte
5000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Rosso di Toscana IGT
Vitigni
Sangiovese 90% Canaiolo 10%
Alcol
13°
Affinamento
Acciaio e Botti da 10hl
Note di degustazione
Colore rosso rubino con riflessi porpora. Profumi floreali di violetta, intensi di frutta rossa e nera accompagnati da note minerali. Al palato tannini ben integrati ed un finale persistente e non aggressivo.
Gigino 2018
Rosso di Toscana IGT
Sangiovese in purezza. Gigino è un vino che non nasconde nulla, non finge e va dritto per la sua strada. Enzo e Claire lo tirano fuori dalla parcella di vigna dove il suolo è particolarmente sassoso, una porzione di terra chiamata Vigna I Tulipani per la fioritura di tantissimi tulipani selvatici in primavera. Manco a dirlo, in etichetta l'artista Nicola Masuottolo ha disegnato un cinghiale con in bocca proprio un tulipano. Quello che colpisce di Gigino è l'eleganza, la piacevole freschezza, ma soprattutto le notevoli potenzialità di invecchiamento.
Annata
2018
Bottiglie prodotte
4000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Rosso di Toscana IGT
Vitigni
Sangiovese 100%
Alcol
13°
Affinamento
Acciaio e Botte da 10hl
Note di degustazione
Colore rosso rubino brillante, al naso esprime note floreali di viola, frutta rossa e nera ancora fresca, note balsamiche con sentori di liquirizia e grafite in sottofondo. Al palato è ampio e avvolgente con eleganti tannini seppur ancor giovani e croccanti
Gigiò
Rosso di Toscana IGT
Gigiò è il vino con cuiEnzo e Claire hanno iniziato la loro avventura nel 2004. Si tratta di un vino ottenuto dalla parcella di Sangiovese piùvecchia, piantata nel 2000, accompagnata da una piccola percentuale di Colorino. Prugne scure, cedro, tabacco, cioccolato fondente, pietrisco e lavanda, sono solo alcune delle note che esprime questo prodigio di Poggio la Noce. Enzo lo considera un vino da meditazione, perché ha una tale complessità ed eleganza che non ha bisogno d'altro accanto. Potete lasciarlo in cantina a riposare chissà per quanto tempo. Tiratelo fuori solo quando siete pronti ad incontrarlo.
Annata
2016
Bottiglie prodotte
2000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Rosso di Toscana IGT
Vitigni
Sangiovese e Colorino
Alcol
13°
Affinamento
Acciaio, 24 mesi in botte da 10hl, 12 mesi bottiglia
Note di degustazione
Colore rosso rubino intenso, aromi floreali di frutta e di spezie quali pepe nero e cannella, note di liquirizia e cioccolato. Al palato presenta una struttura potente di setosa ed esuberante eleganza, il tannino è morbido e l'acidità piacevole.
Prova la Wine Box di Ottobre