Tenuta del Conte - Produttore selezionato da Winey. Direttamente a casa tua tre bottiglie prodotte da vignaioli autentici.
Noi e i nostri partner utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza e per scopi di misurazione e analisi. Utilizzando il nostro sito Web e proseguendo la navigazione di questa pagina accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Cookie Policy. OK
×
Tenuta del Conte
Affiliato
Se si passa da Cirò, si respira l'aria della rivoluzione. E quando ad affrontarla insieme a una squadra di impavidi vignaioli, c'è una donna dal carattere travolgente, allora la storia assume un fascino romanzesco. Lei è Mariangela Parrilla, figlia di Francesco, vignaiolo da settant'anni.  E qui, a Tenuta del Conte, si fa sul serio. Studio, dedizione e precisione sono messi al servizio di 15 ettari di vigneto, coltivati secondo una filosofia produttiva che persegue un solo obiettivo: massima qualità. I lavori tra i filari sono seguiti scrupolosamente da papà Francesco in regime rigorosamente Biologico: si utilizzano solo zolfo e rame in base alle effettive necessità. La trasformazione in cantina invece viene eseguita in tandem da Mariangela ed è ispirata al rispetto per la vocazione del territorio e alla volontà di esaltarne la sua anima.

I protagonisti? Manco a dirlo: Gaglioppo, Greco e Trebbiano toscano, i primi due sono vitigni autoctoni, l'ultimo è invece contemplato da sempre nel disciplinare della DOC Cirò. Per qualcuno potrebbe sembrare folle, per altri addirittura un'eresia, ma in queste terre ventose e soleggiate a ridosso del mar Jonio, sta succedendo qualcosa di davvero importante. La Cirò Revolution è un movimento che ha rotto gli argini in cui era rimasta ingabbiata la denominazione Cirò DOC, oggi libera di esprimere finalmente sé stessa in tutta la sua bellezza. Il tentativo? Non solo ridare dignità al vino calabrese, ma anche - e soprattutto - il miracolo di portarlo lì dove, non solo secondo noi, merita di stare: nell'olimpo del vino italiano. 
Perché è in Winey? remove
Quando siamo stati a Cirò, ci è sembrato di vivere un big bang del vino. La voglia di riscatto si legge negli occhi e nelle parole di tutti i vignaioli della Cirò Revolution. Abbiamo selezionato Tenuta del Conte perché Mariangela ha un'energia positiva incredibile. Lei ci crede. E se ci credi tutto è possibile! 
La cantina add
Anno di fondazione
1999
Patron
Francesco Parrilla
Conduzione enologica
Mariangela Parrilla
Ettari vitati
15
Bottiglie prodotte
35000
Indirizzo
Via Tirone, 155 - 88811 Cirò Marina (Kr)
Email
info@tenutadelconte.it
Telefono
096236239
I vini selezionati
Biologico
Cirò Rosato 2019
Cirò DOC
Lo diciamo? Diciamolo! Se c'è un posto in Italia dove il Rosé non è un complemento ma un assoluto protagonista, quel posto è Cirò! Per anni il Gaglioppo è stato vinificato in questo modo, perché la precedente generazione di vignaioli, era erroneamente convinta che il colore del Gaglioppo fosse troppo scarico per vinificarlo in rosso. Oggi però la versione Rosé non è un ripiego, ma un fiore all'occhiello. E questa piccola gemma di Tenuta del Conte ne è la conferma. Selezione manuale, pressatura leggera e niente chimica. È un vino fresco, sapido ed elegante. È la bellezza del mar Jonio che si apre davanti a voi.  
Annata
2019
Bottiglie prodotte
4000
Tipologia
Rosato
Denominazione
Cirò DOC
Vitigni
Gaglioppo 100%
Alcol
12.5°
Affinamento
7 mesi acciaio, 3 mesi bottiglia
Note di degustazione
Il colore è un rosa quasi aranciato. Al naso è intenso, se lasciato ossigenare qualche minuto emergono sentori di fragoline selvatiche, rosa, frutti rossi e macchia mediterranea avvolta dalla salsedine marina. Ha corpo sinuoso e carattere espansivo
Biologico
Cirò Rosso 2016
Cirò DOC classico superiore
Fate un esperimento. Prendete questo Cirò Classico Superiore insieme al vino più fine che avete in cantina, coprite le due bottiglie e fate una degustazione alla cieca. Poi decretatene l'esito. Che ne pensate? È chiaramente una provocazione, ma è per mettervi davanti all'estrema classe di questo vino. Fino a non molto tempo fa il Cirò Rosso era bistrattato: "troppo scarico il colore". Dicevano. E invece oggi, grazie a palati sempre più consapevoli e alla determinazione di questi grandi vignaioli, tutto è cambiato. E questo Cirò di Tenuta del Conte è la risposta moderna ad un passato inflessibile. Chapeau!   
Annata
2016
Bottiglie prodotte
6000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Cirò DOC classico superiore
Vitigni
Gaglioppo 100%
Alcol
14°
Affinamento
24 mesi acciaio, 7 bottiglia
Note di degustazione
Colore rosso granato, al naso è delicato con sentori di peonia, ciliegie, agrumi e spezie. Al palato il tannino è levigato e il sorso è travolgente. 


Biologico
Dalla Terra 2015
Cirò DOC
Ladies and gentlman, godetevi lo spettacolo! Dalla Terra è una fotografia d'autore, una istantanea di questo territorio. Se la guardate si vede tutta la potenza del sole del sud, tutta l'eleganza del mare cristallino dello Jonio, tutta la freschezza dei venti che qui non smettono mai di soffiare. In più, l'annata di questa Riserva di Tenuta del Conte, oggi è nel suo stato di grazia. Ha riposato 5 anni (2 in acciaio, 3 in bottiglia) per essere pronto ad esplodere. Nasce da una vigna a 250 mt sul livello del mare, nelle argille rosse, ricche di ferro. E nel calice si sente tutta, ma proprio tutta, la Cirò Revolution!  
Annata
2015
Bottiglie prodotte
3000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Cirò DOC
Vitigni
Gaglioppo 100%
Alcol
14°
Affinamento
24 mesi acciaio e 36 mesi bottiglia
Note di degustazione
Colore rosso granato intenso, al naso è floreale, con sentori di liquirizia, agrumi canditi e richiami di mare. Al palato ha un tannino risoluto e un corpo discreto


Prova la Wine Box di Ottobre