Franco Noussan - Produttore selezionato da Winey. Direttamente a casa tua tre bottiglie prodotte da vignaioli autentici.
Noi e i nostri partner utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza e per scopi di misurazione e analisi. Utilizzando il nostro sito Web e proseguendo la navigazione di questa pagina accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Cookie Policy. OK
×
Franco Noussan
Chi di noi avrebbe abbandonato uno stipendio sicuro, un lavoro stabile nella Pubblica Amministrazione per dedicarsi alla terra anima e corpo? In pochi, davvero pochi, avrebbero avuto questo coraggio, ma non di certo Franco Noussan. Nel 1999 lascia il suo "posto sicuro", prendendo in gestione i vigneti della famiglia della moglie Gabriella, a San Cristophe, vicinissimo ad Aosta. Inizia così il recupero dei vecchi vitigni piantando i varietali autoctoni come Petit Rouge, Mayolet e Fumin. Inizialmente la produzione era finalizzata ad un consumo famigliare, poi nel 2003 viene presa la decisione: fondare un’azienda regolamentata per la produzione e la commercializzazione del vino.


Franco ha sempre avuto la passione per la viticoltura, ma dal 1976 al 1979 frequenta la scuola di agricoltura dove impara le tecniche viticole e di vinificazione. Nel 2012 viene fondata la società agricola Noussan S.S. dove entrano anche le figlie Ilenia e Luana. La lavorazione in vigna è totalmente manuale ed è svolta con grande passione e rispetto per la natura, non si utilizziamo più nessun tipo di diserbante, i tralci e l'erba vengono trinciati sul posto per favorire la decomposizione formando cosi un terreno ricco di humus, le concimazioni sono fatte solo con letame, e si utilizzano solo i prodotti antiparassitari consentiti dai regolamenti CEE per le misure agroambientali.


Il vino ottenuto con tecniche tradizionali sfruttando il freddo naturale fa si che il prodotto ottenuto non venga sottoposto a chiarifiche, cercando così di restituire un vino il più naturale possibile e che rispecchi le caratteristiche organolettiche tipiche dei vini di questa bellissima valle. Attualmente la superficie dell’azienda è di circa 2,5 ettari divisi in 18 appezzamenti distribuiti in cinque comuni: Quart, Saint Christophe, Aosta, Sarre, e Saint Pierre. Parcelle piccolissime che non consentono nemmeno il passaggio del trattore. Questo ha fatto sì che Franco creasse un rapporto personale con ciascuna pianta, che viene osservata, supportata e accarezzata amorevolmente. 

Perché è in Winey? remove
Concedeteci un appellativo estremo: anarchico. Abbiamo scelto Franco Noussan per questo, perché va dritto per la sua strada, segue solo il suo istinto, la sua sapienza, la sua grandissima esperienza. A noi piace così, perché la territorialità non è solo territorio, è anche tradizione agricola di chi la terra la lavora!
La cantina add
Anno di fondazione
2004
Patron
Franco Noussan
Conduzione enologica
Franco Noussan
Ettari vitati
3
Bottiglie prodotte
10000
Indirizzo
Località Maillod, 41 Saint Christophe (AO)
Email
noussanvini@libero.it
Telefono
3355630909
I vini selezionati
Torrette 2019
Val d'Aosta DOC
Franco Noussan ci ha fatto provare quest'annata di Torrette in anteprima. Temevamo fosse ancora un po' acerbo, e invece...ci ha decisamente sorpreso! Il suo Vallée d’Aoste Torrette DOC si presenta già con grande armonia e questo è sintomo di quanto Franco tratti le sue creature con maestria. Le qualità del Torrette erano già riconosciute nel secolo scorso, ma oggi è il vino valdostano più prodotto e la sua area di produzione è la più vasta tra le DOC di zona, interessando ben undici comuni (una simpatica analogia con il Barolo :D). Ora versatelo nel calice e respirate la Val d'Aosta a pieni polmoni!
Annata
2019
Bottiglie prodotte
1848
Tipologia
Rosso
Denominazione
Val d'Aosta DOC
Vitigni
Petit Rouge 70% Mayolet Fumin Vien de Nus 30%
Alcol
13.5°
Affinamento
Acciaio 12 mesi e 3 mesi bottiglia
Temperatura di servizio
18
Abbinamenti consigliati
Aperitivo sia! Preparate una torta di pasta brisé con speck e fontina e dateci dentro! 
Note di degustazione
Colore rosso rubino. Fresco, fine e delicato, al naso floreale (viola e rosa canina) fruttato (piccoli frutti rossi). In bocca, delicato ed elegante, con sottile vena acidula
Torrette Superieur La Prieure 2018
Val d'Aosta DOC
La versione Supérieur del Torrette di Franco Noussan è poesia pura. Questo vino è ottenuto con uve Petite Rouge e Fumin provenienti dai vigneti più soleggiati e con limitate rese per ettaro e si differenzia dal suo fratello minore per una maggiore concentrazione delle uve e un affinamento più prolungato. Con questo vino, Franco Noussan ha vinto la medaglia d'oro al concorso Vins Extremes. Ebbene sì, avete davanti a voi un vino estremo! Estremo perché coltivare la vite in territori eroici come Saint Pierre non è cosa da tutti, ma Franco si nutre di questo e la disinvoltura con cui produce è davvero commovente! 
Annata
2018
Bottiglie prodotte
1792
Tipologia
Rosso
Denominazione
Val d'Aosta DOC
Vitigni
Petit Rouge 80%, Fumin 20%
Alcol
14°
Affinamento
12 mesi botte grande e 5 mesi in bottiglia
Temperatura di servizio
18
Abbinamenti consigliati
E se vi dicessimo selvaggina in civet? Ci prendereste per pazzi? Se non sapete cosa sia il civet, andate a cercare e poi mettetevi all'opera :D
Note di degustazione
Colore rosso rubino violaceo profondo. Al naso è intrigante, succoso, fragrante, si sentono fiori secchi e accenni minerali e di sottobosco, oltre a speziatura. Al palato è pulito, persistente, tannico e di gran carattere
Petite Arvine Toules 2020
Val d'Aosta DOC
La chiamano vite dei ghiacciai, per la sua capacità di resistere e acclimatarsi senza complicazioni nei climi più rigidi e nelle condizioni più inospitali. È la Petite Arvine, bellezza! Vitigno a bacca bianca diffuso in Val d’Aosta, dove ha trovato pane per i suoi denti, grazie a un terroir perfetto per esprimere al meglio le sue caratteristiche. Neanche a dirlo, parliamo di viticoltura eroica, con forti pendenze, che richiedono un lavoro di grande impegno e fatica. In questo Franco Noussan è un higlhlander e non si ferma davanti a niente. Il risultato è un vino che mette letteralmente i brividi, sotto tutti i punti di vista!
Annata
2020
Bottiglie prodotte
1016
Tipologia
Bianco
Denominazione
Val d'Aosta DOC
Vitigni
Petite Arvine
Alcol
13.5°
Affinamento
Sei mesi acciaio
Temperatura di servizio
12
Abbinamenti consigliati
Con questo Petite Arvine potete giocare a divertirvi con i crostacei. Che ne dite di un guazzetto di gamberi? ;)
Note di degustazione
Colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Il profilo olfattivo è delicato, molto elegante, con note floreali di glicine e fiori bianchi, a cui fanno seguito aromi fruttati di pompelmo, agrumi e frutto della passione. Al palato è seducente e armonioso, prevale la frutta matura, soprattutto esotica, a cui si lega una piacevole nota minerale e una bella sapidità finale. Il tutto sostenuto da una vivace acidità.
Prova la Wine Box di Ottobre