Il Torchio - Produttore selezionato da Winey. Direttamente a casa tua tre bottiglie prodotte da vignaioli autentici.
Noi e i nostri partner utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza e per scopi di misurazione e analisi. Utilizzando il nostro sito Web e proseguendo la navigazione di questa pagina accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Cookie Policy. OK
×
Il Torchio
Affiliato
Castelnuovo Magra è un paese che sorge sui Colli di Luni, una zona di confine dove il fiume Magra separa la Liguria dalla Toscana. Le zone di confine sono sempre interessanti, spesso si vede prevaricare una cultura a discapito dell’altra. Ma la lunigiana fa eccezione, è una zona a sé, dove il mare va a conferire in una valle che si appoggia sulle Alpi Apuane. Ed è prorio nel cuore dei Colli di Luni che sorge l'azienda Il Torchio, situata in una delle zone più vocate per la viticultura. Si estende per sei ettari in un anfiteatro naturale con gli occhi che guardano il mare e lo scheletro della montagna.

Qui Gilda Musetti, suo fratello Edoardo e suo marito Alessandro, toscano trasferitosi a Londra per fare il sommelier ma tornato il patria per amor di Gilda, portano avanti una tradizione famigliare iniziata dal nonno nel 1978 ed eredita nel 2012. Tra i filari a dominare incontrastata è la varietà del Vermentino, accompagnata dal Moscato, Sangiovese e Merlot, allevate nel massimo rispetto ambientale, con un'idea molto chiara di ecosostenibilità e biodiversità, tutto svolto in maniera naturale (e con certificazione Biologica, anche se non specificato in etichetta). In cantina a dettare il passo sono i massimi standard qualitativi senza l’utilizzo di artifizi enologici, valorizzando in questo modo la stagione, la natura e i terreni - ricchi di silicio e particolarmente rocciosi - che rendono i vini de Il Torchio molto minerali e con un inimitabile carattere distintivo.


PS: Non diteci che non vi hanno colpito le favolose etichette (è proprio il caso di dirlo). Perché sono opera di Francesco Musante, definito il pittore delle favole. I suoi lavori sono costellati di omini fantastici, cieli notturni e colori squillanti e surreali che ci rimandano all’atmosfera sognante dell’infanzia.

Perché è in Winey? remove
Se dovessimo rappresentare il lavoro di Gilda, Edoardo ed Alessandro in una sola parola, questa sarebbe sicuramente "armonia". Toscana e Ligura, il mare e le Alpi, la natura e l'uomo. Tutto convive in equilibrio straordinario che arriva anche nel calice. 
La cantina add
Anno di fondazione
1978
Patron
Gilda ed Edoardo Musetti
Conduzione enologica
Gilda ed Edoardo Musetti
Ettari vitati
6
Bottiglie prodotte
3200
Indirizzo
Via provinciale 202 Castelnuovo Magra (SP)
Email
gildamusetti@gmail.com
Telefono
3318585633
I vini selezionati
Biologico
Naturale
Il Bianco 2020
IGT Liguria di Levante
Bianco 2020 rappresenta le caratteristiche eleganti e solari del Vermentino ligure. È il bianco per eccellenza di questo territorio, che vuole con se i piatti tipici della cucina ligure di mare. Vinificazione in acciaio, leggera macerazione sulle bucce per 1 o 2 giorni e affinamenti in acciaio per altri 6 mesi per ottenere il massimo della complessità aromatica. Il metodo de il Torchio non vuole filtrazioni prima dell'imbottigliamento. Degustandolo si capisce subito l'influenza del territorio: bouquet di fiori bianchi, sentori di erbe della macchia mediterranea, sfumature iodate e marine. 
Annata
2020
Bottiglie prodotte
1900
Tipologia
Bianco
Denominazione
IGT Liguria di Levante
Vitigni
Vermentino
Alcol
12°
Affinamento
Acciaio
Temperatura di servizio
12°
Abbinamenti consigliati
Pare che da quelle parti producano una salsa preziosa, a base di basilico. Qualcuno la conosce semplicemente come "pesto". Scherzi a parte, Bianco 2020 richiede semplicità e territorialità. Un piatto di trofie al pesto è perfetto per apprezzarlo a pieno.
Note di degustazione
Colore giallo paglierino, brillante. Bouquet di fiori bianchi, frutta matura, sentori di macchia mediterranea. Al sorso è minerale e iodato con una spiccata acidità
Biologico
Naturale
Brutto Anatroccolo 2020
Rosato
Brutto Anatroccolo nasce nella DOC di Colli di Luni, tra 6,5 ettari coltivati in biodinamica, situati in collina sotto il paese di Castelnuovo Magra. Un vino rosato ottenuto da uve Sangiovese in purezza, prodotto nel rispetto dei tempi e della capacità produttiva delle vigne, un approccio che Giada ha adottato come mantra per la sua produzione artigianale de Il Torchio. Vendemmia naturale, fermentazione spontanea con due giorni di macerazione in legno, affinamento in barriques per 4-5 mesi. Un vino territoriale al punto che anche per le (meraigliose) etichette si è scelto l'artista locale Francesco Musante.
Annata
2020
Bottiglie prodotte
3500
Tipologia
Rosato
Denominazione
Rosato
Vitigni
Sangiovese, Vermentino nero, Merlot, Syrah
Alcol
12.5°
Affinamento
Acciaio
Temperatura di servizio
12-14°
Abbinamenti consigliati
Conosciuta in tutto il mondo, la regina dei piatti tipici della cucina ligure. La focaccia di Recco. Un abbinamento territoriale senza troppi fronzoli
Note di degustazione
All'aspetto è di colore rosso carico e intenso. Al naso lascia apprezzare la fragola di bosco, petali di rosa e note balsamiche. Al sorso è avvolgente, pieno e lungo.
Biologico
Naturale
Logorroico 2019
Vino rosso
Siamo nella zona del Colle dei Luni, tra le più importanti zone vitivinicole della Liguria, che il Torchio ha saputo interpretare magistralmente. Un rosso di grande tipicità territoriale, prodotto da vitigni storicamente presenti in questa terra di confine tra Liguria e Toscana: Vermentino Nero, Sangiovese, Merlot, Syrah e Cabernet Sauvignon. Metodi artigianali e breve affinamento in legno restituiscono un vino armonioso e consentono alle diverse uve di trovare il giusto equilibrio espressivo. I suoi profumi intensi e floreali conquistano dal primo sorso per un gusto schietto e genuino.
Annata
2019
Bottiglie prodotte
4000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Vino rosso
Vitigni
Sangiovase, Vermentino nero, Syrah, Merlot
Alcol
12.5°
Affinamento
Legno
Temperatura di servizio
14-16°
Abbinamenti consigliati
La Mesc-ciua, piatto tipico dell'estremo Levante ligure. Una zuppa di legumi (fagioli bianchi e ceci) da cuocere in tipici tegami di terracotta.
Note di degustazione
Colore rosso rubino chiaro. Al naso presenta fragranze di fiori e frutti rossi. Il sorso è delicato e scorrevole, con un tannino ben equilibrato.
Prova la Wine Box di Ottobre