Ecco le Wine Box del mese di Novembre 2020 firmate Winey. Direttamente a casa tua tre bottiglie prodotte da vignaioli autentici.
Noi e i nostri partner utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza e per scopi di misurazione e analisi. Utilizzando il nostro sito Web e proseguendo la navigazione di questa pagina accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Cookie Policy. OK
Le Wine Box di Novembre 2020
La Campania: il vino per istinto
Ecco le tre Wine Box del mese di Novembre. Ci siamo diretti verso Sud per esplorare la Campania del vino, il territorio con il maggior numero di vitigni autoctoni al mondo. Qui puoi scoprire i vini e i vigneron che abbiamo selezionato per i piani Basic, Premium e Gold. La filosofia agricola di una straordinaria famiglia devota alla terra e alla loro dimora: Casa di Baal; lo sguardo visionario di Bruno e Salvatore Gaeta che conducono una delle più promettenti aziende vinicole dell’Irpinia; l’ambizione, il sogno e l’intuito di un vero agricoltore che cura l’anima e le vigne da una posizione privilegiata vista mare.
I vini del mese
Biologico
Rosso di Baal 2018
Colli di Salerno IGT BIO
Questo vino ha un significato enorme per Annibale e la sua famiglia. È stato il primo vino prodotto con il marchio Casa di Baal, ottenuto dalle uve da sempre presenti in azienda. Francesca ci ha raccontato che ci sono dei filari di vigna dedicati solo a questo vino, nel senso che le parti di Aglianico, Merlot e Barbera che vanno a comporre Rosso di Baal sono una accanto all'altra, come se fossero già dalla nascita un'unica entità. Tre vitigni che danno vita a un vino gustoso, spontaneo e dal ritmo dinamico. Dal primogenito d'azienda non ci si può che aspettare un sussulto di gioia, un sorso felice.
Annata
2018
Bottiglie prodotte
6000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Colli di Salerno IGT BIO
Vitigni
Aglianico, Barbera e Merlot
Alcol
12.5°
Affinamento
Acciaio e Cemento
Note di degustazione
Colore rosso rubino intenso, al naso esplode un tripudio di frutta rossa fresca. Al palato è morbido e croccante
Biologico
Aglianico De'Gaeta 2016
Aglianico IGT
Un'annata davvero difficile, la 2016: condizioni metereologiche avverse e insistente attacco di malattie fungine hanno messo a dura prova anche un mostro sacro dell'enologia come Vincenzo Mercurio. L'Aglianico però si sa, vende cara la pelle, ed è stato l'unico frutto di quell'annata a spuntarla. Tutto quello che avete letto finora lo leggerete dentro al vino che berrete, austero all'apparenza, man mano che passano i minuti le nuvole lasciano spazio al sereno e viene fuori tutto il carattere conviviale dell'Aglianico. Siete in compagnia di un eroe dei nostri - climaticamente drammatici - tempi. 
Annata
2016
Bottiglie prodotte
5000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Aglianico IGT
Vitigni
Aglianico
Alcol
13°
Affinamento
Acciaio
Note di degustazione
Rosso Rubino. Al naso sentori di frutta rossa. Al palato si presenta morbido con presenza di tannini ben levigati.
Campi Flegrei 2018
Falanghina dei Campi Flegrei DOP
Se è vero che un vino è in grado di esprimere le caratteristiche di un territorio, beh questa Falanghina ne è la assoluta conferma. Slow Wine lo ha classificato tra i Top Wine della Campania di quest'anno ed è davvero difficile non credergli. Nasce dall’assemblaggio di uve Falanghina provenienti da diverse vigne di proprietà. Le particolari e differenti condizioni pedoclimatiche e di esposizione di ogni singolo vigneto conferiscono a questo vino una complessità ed una forte rappresentatività dell’areale flegreo. Ci scorgerete dentro il mare e l'origine vulcanica di questa terra piena di storia.
Annata
2018
Bottiglie prodotte
25000
Tipologia
Bianco
Denominazione
Falanghina dei Campi Flegrei DOP
Vitigni
Falanghina
Alcol
12.5°
Affinamento
6 mesi acciaio, 6 mesi bottiglia
Note di degustazione
Colore giallo paglierino tenue, al naso note salmastre e di frutta bianca. Al palato accentuatamente sapido tendente al salato, marino, con una buona acidità , fine, elegante.  
Prova la Wine Box di Luglio