Ecco le Wine Box del mese di Giugno 2021 firmate Winey. Direttamente a casa tua tre bottiglie prodotte da vignaioli autentici.
Noi e i nostri partner utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza e per scopi di misurazione e analisi. Utilizzando il nostro sito Web e proseguendo la navigazione di questa pagina accetti l'uso dei cookie come descritto nella nostra Cookie Policy. OK
×
Le Wine Box di Giugno 2021
La Val d'Aosta: il vino di ghiaccio
Per la tappa di Giugno abbiamo scelto di rinfrescarci in montagna. Siamo sbarcati in Val d'Aosta per valorizzare lo straordinario lavoro che stanno portando avanti vignaioli e aziende agricole di questo fazzoletto di terra. Nonostante i nomi che strizzano l’occhio ai cugini d’oltralpe, parliamo di tre italianissimi vigneron. Gualtiero Crea che insieme alla sua famiglia conduce l’azienda Les Granges: non solo vini estremamente peculiari, ma anche una vita all’insegna della sostenibilitá e dell’autosufficienza. Poi Maurizio Fiorano e la sua Chateau Feuillet, un esempio di piccola grande cantina con una bottaia da stropicciarsi gli occhi e una produzione vinicola mirata alla pulizia estrema. Ultimo ma non ultimo, Franco Noussan , uno che sa seguire l’istinto ma sempre con riguardo alla sua grandissima esperienza! Cosa vi siete persi? Eccoli qui, vini e vigneron delle Wine Box Basic, Premium e Gold!


I vini del mese
Torrette 2020
Torrette DOC
Torrette nasce a Saint Pierre, nel cuore della zona di Torrette, da cui prende il nome. I vigneti si trovano tutti sulla riva sinistra del fiume Dora Baltea, dai 650 agli 850 metri sul livello del mare con una perfetta esposizione a Sud-Est. 90% Petit Rouge e 10% Fumin, questi gli "ingredienti autoctoni" scelti da Maurizio per il suo Torrette, un vino di montagna, risultato di una viticoltura eroica. Dopo la vendemmia, che avviene a fine settembre, segue una lenta fermentazione e poi la maturazione prima in acciaio e poi in legno. Un vino pulito, facile da bere ma allo stesso tempo elegante e armonioso.
Annata
2020
Bottiglie prodotte
9000
Tipologia
Rosso
Denominazione
Torrette DOC
Vitigni
Petit Rouge, Fumin
Alcol
14°
Affinamento
Acciaio e legno
Temperatura di servizio
18°
Abbinamenti consigliati
Immagine  di essere una baita di montagna, tra le Alpi, di cosa avreste voglia? Noi vi consigliamo un tagliere a base di saouseusse, boudin e teteun.
Note di degustazione
Brillante, di colore rosso porpora scarico, al naso ha note fruttate e speziate  In bocca è pieno, fresco con sentori di sottobosco e prugna.
Nus Malvoisie 2019
Val d'Aosta DOC
Si chiama Nus Malvoisie e vi fa pensare - ovviamente - a una Malvasia. In realtà non è così. Questo è un vino di tradizione per il comune di Nus, dove è presente un clone di Pinot Gris chiamato, appunto, Malvoisie fin dal 1300. I grappoli migliori vengono pigiati e fatti fermentare con calma, dopodiché questa piccola perla dell’enologia valdostana matura in piccole botti di legno, affinché la stagionatura ne esalti i sapori e i profumi. Questo bianco di Les Granges è davvero sui generis per caratteristiche cromatiche e aromatiche. Ed è il bello di Gualtiero Crea: spingersi sempre verso qualcosa di unico!
Annata
2019
Bottiglie prodotte
2000
Tipologia
Bianco
Denominazione
Val d'Aosta DOC
Vitigni
Pinot Gris
Alcol
14°
Affinamento
Acciaio
Temperatura di servizio
12°
Abbinamenti consigliati
È l'orario dell'aperitivo e avete voglia di aprire il Nus? Prendete dei crostini, scottate dei gamberi, fate una crema di avocado et voilà! In alternativa? Un secondo di pesce non troppo elaborato ;)
Note di degustazione
Colore giallo paglierino con riflessi dorati più o meno intensi a seconda della maturazione e una leggera velatura. Si presenta al naso con aromi intensi di frutta surmatura che ricordano la pesca e la pera. Il sapore è persistente e salino.


Torrette 2019
Val d'Aosta DOC
Franco Noussan ci ha fatto provare quest'annata di Torrette in anteprima. Temevamo fosse ancora un po' acerbo, e invece...ci ha decisamente sorpreso! Il suo Vallée d’Aoste Torrette DOC si presenta già con grande armonia e questo è sintomo di quanto Franco tratti le sue creature con maestria. Le qualità del Torrette erano già riconosciute nel secolo scorso, ma oggi è il vino valdostano più prodotto e la sua area di produzione è la più vasta tra le DOC di zona, interessando ben undici comuni (una simpatica analogia con il Barolo :D). Ora versatelo nel calice e respirate la Val d'Aosta a pieni polmoni!
Annata
2019
Bottiglie prodotte
1848
Tipologia
Rosso
Denominazione
Val d'Aosta DOC
Vitigni
Petit Rouge 70% Mayolet Fumin Vien de Nus 30%
Alcol
13.5°
Affinamento
Acciaio 12 mesi e 3 mesi bottiglia
Temperatura di servizio
18
Abbinamenti consigliati
Aperitivo sia! Preparate una torta di pasta brisé con speck e fontina e dateci dentro! 
Note di degustazione
Colore rosso rubino. Fresco, fine e delicato, al naso floreale (viola e rosa canina) fruttato (piccoli frutti rossi). In bocca, delicato ed elegante, con sottile vena acidula
Prova la Wine Box di Settembre